Le opzioni binarie sono uno strumento finanziario molto usato degli esperti in finanza e non, i quali lo adoperano per svolgere delle semplici operazioni di trading online . Infatti, nel nostro tempo, grazie all’avvento di internet, ognuno ha la possibilità di interagire in un mondo, quale quello del mercato finanziario di dimensioni globali che prima a poco tempo fa era destinato solo ad operatori finanziari istituzionali. Questi nuovi mezzi consentono anche ad un trader che non ha alcuna esperienza nel campo di trarre profitto dal mercato finanziario.

Come abbiamo visto anche in articoli precedenti, queste opzioni vengono pure chiamate comunemente opzioni digitali oppure opzioni “tutto o niente”, ciò per indicare che il trader quando investe su tale tipologia di opzioni può ottenere tutta la posta in palio che può arrivare all’incirca all’85% dell’importo investito(a seconda dal broker scelto) oppure può perdere quasi la totalità della somma investita, maturando un diritto di rimborso che si aggira intorno al 15%.

L’uso di tali strumenti finanziari è molto semplice, basta soltanto che l’operatore finanziario indovini il valore di mercato di un determinato bene, prendendo come riferimento uno specifico intervallo di tempo.
Le opzioni binarie di fatto consentono di interagire su un qualunque mercato senza, in effetti, comprare dei beni, ma comprando appunto delle opzioni che al termine daranno un premio al trader con una indicata percentuale a seconda dell’ esito. I probabili risultati che si possono configurare sono due: una, si chiama “in the money”, se si ottiene una vincita grazie alla corretta previsione del prezzo del bene o del titolo azionario. In caso di risultato opposto, il risultato prende il nome di “of the money” se si consegue una perdita. Se una persona è alle prime armi e vuole fare trading online, basta registrarsi in una delle piattaforme presenti sulla rete per iniziare a creare il proprio business.